• UN-CONSCIOUS

    Gianluca Capozzi, attraverso lo studio della fisica quantistica, esplora e dipinge il mondo che lo circonda. Ciò che traspare dalle sue opere è la capacità di guardare oltre, lasciandosi alle spalle i cinque sensi per analizzare una dimensione che volutamente ignoriamo, ma di cui inevitabilmente facciamo parte. Egli amplifica l'immagine stessa attraverso la rappresentazione della non realtà, considerando l'artista un testimone lontano dal tempo e dallo spazio.
    Federica Limongelli, attraverso la pittura ed il digital painting, accompagna lo spettatore in un processo di presa di coscienza concerne all'essere e all'apparire. La ricerca di affermazione del proprio Io da parte dello spettatore, porta l'uomo a prendere le distanze da una realtà che fatica ad accettare e comprendere, rendendosi automaticamente prodotto di un artificio da sé creato.
    UN-CONSCIOUS nasce dall'esigenza di porre l'attenzione dello spettatore dinanzi al suo apparire ed al suo essere. Capozzi e Limongelli lo accompagnano in un percorso tortuoso, in cui la denuncia della spersonalizzazione dell'Io automaticamente porta ad una presa di coscienza: l'uomo va ben oltre la forma e, di conseguenza, ben oltre i cinque sensi. Siamo materia ma anche spirito, siamo apparenza ma anche essenza.

    BIO
    GIANLUCA CAPOZZI
    Nato ad Avellino nel 1973. Studia pittura all'Accademia di Belle arti di Firenze e alla Facoltà di Belle Arti di Granada, Spagna. Lo stesso periodo corrisponde all'inizio del suo viaggio nel suggestivo mondo della pittura, prima come uno sguardo interiore, onirico che poi diventa, condizionato dal mondo dell'esoterico e del profondo pensiero antico: la traccia di una meditazione, che nella pittura stessa trova un mezzo, una forma e un percorso.
    Tra i finalisti dei premi storici come il "14° Premio Cairo", Palazzo della Permanente, Milano; "Premio Lissone" Mac, Lissone; "Premio Celeste", curato da Julia Draganovic, Gabi Scardi, Brodbeck Foundation, Catania; "Banca Profilo", La Permanente, Milano; due edizioni del premio "Seat Pagine Bianche", curato da Teresa Macrì; premio "Michetti" Michetti Foundation, Francavilla al mare. Partecipa, inoltre, a fiere d'arte come Scope Basel, Swab Barcelona, Scope Miami e Scope London.


    FEDERICA LIMONGELLI
    Nata a Novi Ligure (AL), vive e lavora a Caserta. Diplomata presso il Liceo Artistico statale Paul Klee di Genova nell'anno 1996 e si diploma all'Accademia Linguistica di Belle Artidi Genova nel 2002.
    Attualmente continua la professione di pittrice, incisore e restauratrice, collaborando con diverse gallerie.
    Dal 2000 ad oggi, numerose mostre collettive in Italia e all'estero e numerosi riconoscimenti.
    Tra le esposizioni principali troviamo nel 2017 la partecipazione ad ArtProject Basel, evento collaterale ad Art Basel 2017

    Friday
    Feb
    22
    2019
    18:30