• Dante - La Divina Commedia

    Dante Historiato

    Codice miniato

    Dante Historiato di Federigo Zuccaro

    Federico Zúccari (o Zuccaro o Zaccheri ) visse tra XVI e XVII secolo e operò in Italia centro-settentrionale e in alcuni paesi europei, tra cui  Spagna, Olanda, Francia e Inghilterra. Al pittore manierista si devono le decorazione del Duomo di Orvieto, della Cappella Grimani a Venezia nella chiesa di San Francesco della Vigna e la prosecuzione dei lavori iniziati da Michelangelo alla Cappella Sistina. Nonchè gli 88 disegni realizzati in Spagna tra il 1585 e il 1588 in matita rossa e nera, sia in sola matita rossa, sia in inchiostro scuro, sia in inchiostro acquerello che compongono questa opera unica. Le tavole costituiscono una serie di interpretazioni figurative del testo dantesco, che riproducono con straordinario forza espressiva : 28 sono le favole dedicate all’Inferno, 49 al Purgatorio e 11 al Paradiso.

    L’opera qui presentata è considerata «la maggiore e piú interessante illustrazione dantesca che l’Italia abbia mai prodotto»(Corrado Ricci). Sono riprodotte spettacolari scene del capolavoro dantesco, questa incredibile raccolta di immagini passò tra le mani degli Orsini e dei Medici prima di essere consegnati definitivamente alla Galleria degli Uffizi, dove oggi sono custoditi. Le illustrazioni sono realizzate con dovizia di particolari, tra architetture fantastiche e origianli interpretazioni del testo dantesco, frutto di una intensa attività di approfondimento culturale e delle frequentazioni dell’artista con i massimi letterati e pensatori fiorentini.

    Il fac-simile, del tutto conforme all’originale, è il secondo prodotto dalla Salerno Editrice per l’«Edizione Nazionale dei Commenti Danteschi – Serie Commenti illustrati», dopo il Codice Filippino della ‘Divina Commedia’ di Dante, anch’esso a tiratura limitata e oggi quasi esaurito.




     

    pg174_inferno_canto-xiv_seventh-circle_third-group (1)